I nostri affiliati ottengono il riconoscimento del CONI e del RUNTS info@libertasvda.com

Sport / Terzo settore & questione energetica - Libertas Valle d'Aosta

  • Home
  • Sport / Terzo settore & questione energetica

Sport / Terzo settore & questione energetica

20 Settembre 2022 Ufficio_Comunicazioni Comments Off

SPORT / TERZO SETTORE & QUESTIONE ENERGETICA

PROFILI SINOTTICI DEI 3 INTERVENTI DI SOSTEGNO APPROVATI DAL CONSIGLIO DEI MINISTRI DI VENERDI’ 16 SETTEMBRE 2022

1. PROFILO SPORT

Legge di riferimento
Cosiddetto “Decreto Aiuti TER”. Trattasi del Decreto legge approvato dal Consiglio dei Ministri di venerdì 16 Settembre trascorso e che ha imboccato l’iter della pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale della Repubblica per entrare in vigore il giorno successivo alla stessa.
Il decreto legge in parola dovrà essere convertito in legge dal Parlamento entro 60 giorni dalla sua entrata in vigore.

Numero dell’articolo di legge
Alla data attuale non conosciuto

Soggetti beneficiari della misura di sostegno
> Aspetto soggettivo:
Associazioni sportive dilettantistiche e Federazioni sportive nazionali
(non risultano citati ssdrl, EPS, DSA)
> Aspetto oggettivo:
Gestione di impianti sportivi e di piscine

Risorse: importo complessivo ed imputazione amministrativa
> Importo:
€ 50milioni (anno 2022)
> Imputazione:
Al fondo istituito dalla Legge Finanziaria 2021 per coprire il mancato gettito Inps dal mondo sportivo (in particolare le Federazioni) in seguito all’esonero dall’obbligo di contribuzione previdenziale INPS per un certo lasso di tempo durante la pandemia relativo al personale subordinato. Molto strana l’imputazione.

Candidatura ai contributi – Fornitura dei dati a prova della sofferenza finanziaria
Non è dato a sapere l’esistenza della prova da fornire e, in caso affermativo, i dati a confronto.

Richiesta contributi a fondo perduto – Importi unitari massimi, tempistiche, modalità ed ente erogatore
Le informazioni saranno illustrate da un provvedimento attuativo emanato dal Dipartimento per lo Sport del Governo entro 30 (giorni) dalla entrata in vigore del “Decreto Aiuti TER”.
L’invito è quello di monitorare il sito web del suddetto Dipartimento:
https://www.sport.governo.it/it/

+++

2. PROFILO TERZO SETTORE 1 (SOSTEGNO AI SOGGETTI CHE OPERANO NEL SETTORE DELLA CURA ALLE PERSONE CON DISABILITA’)

Legge di riferimento
Cosiddetto “Decreto Aiuti TER”. Trattasi del Decreto legge approvato dal Consiglio dei Ministri di venerdì 16 Settembre trascorso e che ha imboccato l’iter della pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale della Repubblica per entrare in vigore il giorno successivo alla stessa.
Il decreto legge in parola dovrà essere convertito in legge dal Parlamento entro 60 giorni dalla sua entrata in vigore.

Numero dell’articolo di legge
Alla data attuale non conosciuto

Soggetti beneficiari della misura di sostegno
> Aspetto soggettivo:
Enti del Terzo Settore (iscritti al RUNTS od in corso di trasmigrazione da registri regionali ODV / APS comprese ex-Onlus) ed enti religiosi civilmente riconosciuti
> Aspetto oggettivo:
Gestione di servizi sociosanitari e sociali residenziali e semiresidenziali per persone con disabilità

Risorse: importo complessivo ed imputazione amministrativa
> Importo:
€ 120milioni (2022)
> Imputazione:
Istituzione ad hoc di un Fondo previsionale presso il dipartimento Tesoro del MEF (Ministero dell’Economia e delle Finanze) che sarà alimentato dalle risorse imputate a suo tempo al Fondo per le politiche in favore delle persone con disabilità (art. 1, comma 178, Legge 30 dicembre 2021, n.234) resesi disponibili, in quanto non impiegate in assenza dei relativi provvedimenti di attuazione.

Candidatura ai contributi – Fornitura dei dati a prova della sofferenza finanziaria
 Forme di energia, i cui costi sostenuti sono da prendere in considerazione:
* energia elettrica ed
* energia calorica (termica, riscaldamento)
 Periodi temporali da confrontare: Luglio/Dicembre 2019 e Luglio/Dicembre 2022, su base trimestrale
 MISURA PERCENTUALE dell’incremento dei costi per accedere alla contribuzione a fondo perduto: superiore al 30% (trenta per cento).

Richiesta contributi a fondo perduto – Importi massimi unitari, tempistiche, modalità ed ente erogatore
Le informazioni saranno illustrate da un decreto del Presidente del consiglio dei ministri oppure da un decreto interministeriale Ministero del Lavoro / delle Politiche Sociali e del Ministero delle’Economia e delle Finanze emanato entro 30 (giorni) dalla entrata in vigore del “Decreto Aiuti TER”.
L’invito è quello di monitorare i siti web istituzionali seguenti:

https://www.governo.it/it/la-presidenza-del-consiglio-dei-ministri

https://www.lavoro.gov.it/Pagine/default.aspx

https://www.mef.gov.it/index.html

+++

3. PROFILO TERZO SETTORE 2 (CONTRIBUTO GENERALIZZATO)

Legge di riferimento
Cosiddetto “Decreto Aiuti TER”. Trattasi del Decreto legge approvato dal Consiglio dei Ministri di venerdì 16 Settembre trascorso e che ha imboccato l’iter della pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale della Repubblica per entrare in vigore il giorno successivo alla stessa.
Il decreto legge in parola dovrà essere convertito in legge dal Parlamento entro 60 giorni dalla sua entrata in vigore.

Numero dell’articolo di legge
Alla data attuale non conosciuto

Soggetti beneficiari della misura di sostegno
> Aspetto soggettivo:
Enti del Terzo Settore (iscritti al RUNTS od in corso di trasmigrazione da registri regionali ODV / APS comprese ex-Onlus)
> Aspetto oggettivo:
===

Risorse: importo complessivo ed imputazione amministrativa
> Importo:
€ 230milioni (?)
> Imputazione:
Istituzione ad hoc di un Fondo previsionale presso il dipartimento Tesoro del MEF (Ministero dell’Economia e delle Finanze)

Candidatura ai contributi – Fornitura dei dati a prova della sofferenza finanziaria
 DUE CASISTICHE sono prese in considerazione:

A)acquisto di energia elettrica con riferimento solo alla cosiddetta “COMPONENTE ENERGETICA”, cioè la spesa per la materia energia che è la voce della bolletta della luce che comprende tutte le voci relative alla fornitura di energia (è la cifra che si usa per confrontare le varie offerte dei provider elettrici). Le altre spese infatti, riguardano oneri ed imposte che non dipendono dal fornitore, ma sono decise dall’ Autorità competente;

B) acquisto di gas naturale (forse da intendersi anche come acquisto di gas metano e come acquisto di GPL) impiegato per usi diversi da quelli termoelettrici (cogeneratori, trigeneratori, motori endotermici, …)

 Periodi temporali da confrontare: Gennaio/Dicembre 2019 e Gennaio/Dicembre 2022, su base trimestrale
 MISURA PERCENTUALE dell’incremento dei costi per accedere alla contribuzione a fondo perduto: superiore al 30% (trenta per cento)

MISURA DEL CONTRIBUTO:
• CASO A: il 25% della spesa sostenuta per l’acquisto dell’energia elettrica ( componente energetica) effettivamente utilizzata nel primo, secondo, terzo e quarto trimestre 2022
• CASO B: il 25% della spesa sostenuta per l’acquisto del gas naturale effettivamente utilizzato nel primo, secondo, terzo e quarto trimestre 2022

Richiesta contributi a fondo perduto – Tempistiche, modalità ed ente erogatore
Le informazioni saranno illustrate da un decreto del Ministero delle’Economia e delle Finanze (MEF) emanato entro 30 (giorni) dalla entrata in vigore del “Decreto Aiuti TER”.
L’invito è quello di monitorare il sito web del suddetto Dicastero.

“La fiscalità a cuore aperto” è una rubrica curata da Carlo Guglielminotti Bianco, consulente tributario Settore non profit

Biella, cgbianco@tiscali.it Tel: 3398020654