I nostri affiliati ottengono il riconoscimento del CONI e del RUNTS info@libertasvda.com

Registri contabili - Libertas Valle d'Aosta

  • Home
  • Registri contabili

La contabilità di un'Associazione

Le associazioni non profit, hanno alcuni obblighi contabili previsti dalla normativa. La corretta gestione della tenuta contabile è fondamentale per due motivi: in primo luogo, è importante per una buona gestione dell’ente; in secondo luogo, è una contabilità corretta e trasparente è un requisito obbligatorio per poter mantenre la natura “associativa” dell’ente e godere quindi dei benefici fiscali  (esenzioni, contributi specifici, ecc.). 

Chi deve mantenere la contabilità nell'Associazione

La redazione e la tenuta dei documenti contabili spetta al presidente e  al consiglio direttivo. Nel caso in cui l’Associazione non si limiti all’attività istituzionale rivolta ai soli soci, ma decida di svolgere anche l’attività di carattere commerciale, il Consiglio Direttivo deve affidare tenuta della parte contabile commerciale (partita IVA) a un Commercialista esperto.

Tali documenti  dovranno essere depositati presso sede sociale e rimanere a disposizione di tutti i soci, che possono consultarli in seguito a idonea richiesta.

Quali sono i documenti contabili obbligatori

A titolo di esempio, elenchiamo i principali documenti contabili che devono essere preparati e conservati dall’Associazione:

  1. ● Registro di prima nota (scarica esempio)
  2. ● Fatture e corrispettivi per spese effettuate
  3. ● Bollette, parcelle e qualunque altro documento di spesa
  4. ● Ricevute attestanti il pagamento di tasse e imposte
  5. ● Quietanze pagamenti (bonifici, assegni, ecc)
  6. ● Estratti conto
  7. ● Ricevute di rimborso spese con i corrispettivi di pagamento in originale
  8. ● Ricevute di elargizione compensi
  9. ● Ricevute emesse per quote in entrata
  10. ● Ricevute elargizioni e donazioni
  11. ● Bilanci e/o rendiconti preventivi e consuntivi
  12. ● Verbali che approvino gli impegni di spesa
  13. ● Richieste di preventivi
  14. ● Eventuali contratti con collaboratori e professionisti
  15. ● Ricevuta attestante trasmissione CU

Inoltre, laddove l’associazione svolga anche attività di carattere commerciale, sono importanti i seguenti documenti contabili:

  1. ● Fatture emesse per vendita di beni o servizi
  2. ● Fatture emesse per sponsorizzazione e pubblicità
  3. ● Ricevute versamenti tasse e imposte (IVA, ritenuta d’acconto, ecc.)
  4. ● Dichiarazioni IVA
  5. ● Dichiarazione reddituale (Modello Unico)

Oltre a questi elencati a titolo di esempio, deve essere prodotto e conservato qualunque documento che attesti un’entrata o un’uscita economica dall’Associazione

Consulenza fiscale

A chi rivolgerti

Sono pochi i dottori Commercialisti che sono a conoscenza di tutte le sfumature relative le disposizioni fiscali e tributarie del mondo delle Associazioni. Se la tua Associazione intende svolgere anche attività di carattere commerciale, ti consigliamo di rivolgerti ai nostri Consulenti.