I nostri affiliati ottengono il riconoscimento del CONI e del RUNTS info@libertasvda.com

Obbligo fattura elettronica: quali Associazioni? - Libertas Valle d'Aosta

  • Home
  • Obbligo fattura elettronica: quali Associazioni?

Obbligo fattura elettronica: quali Associazioni?

1 Luglio 2022 Ufficio_Comunicazioni Comments Off

Fatturazione elettronica obbligatoria dal 1 luglio ’22 anche per associazioni.

Il Decreto già discusso in Consiglio dei Ministri è stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale del 30 aprile. Obbligo della della fattura elettronica per le Associazioni in Regime L. 398/1991 ed ai forfettari.

Il decreto PNRR-2 in Gazzetta Ufficiale estende l’obbligo di fatturazione elettronica anche alle associazioni:

  • dal 01.07.2022 per le associazioni che nell’anno precedente abbiano conseguito ricavi superiori a euro 25.000
  • dal 01.01.2024 per le associazioni con ricavi minori dei 25.000 euro.

L’esonero si applicava se nel periodo d’imposta precedente avessero conseguito dall’esercizio di attività commerciali proventi per un importo non superiore a 65mila euro.

Fattura elettronica forfettari. Quali sanzioni se si viola l’obbligo?

Il cedente o prestatore che viola obblighi inerenti alla documentazione e alla registrazione di operazioni non imponibili, esenti, non soggette a imposta sul valore aggiunto o soggette all’inversione contabile di cui agli articoli 17 e 74, commi settimo e ottavo, del decreto del Presidente della Repubblica 26 ottobre 1972, n. 633, è punito con sanzione amministrativa calcolata come segue:

  • –   sanzione compreso tra il 5% ed il 10% di quanto non documentato con un minimo di 500 euro;
  • –  quando la violazione non rileva ai fini della determinazione del reddito, si applica la sanzione amministrativa da euro 250 a euro 2.000.

Una deroga per i nuovi contribuenti a cui si applica la disposizione…

Il decreto PNRR dispone che per il terzo trimestre del 2022, non si applicheranno le sanzioni previste in caso di fatturazione tardiva laddove la fattura elettronica sia emessa entro il mese successivo a quello di effettuazione dell’operazione.

Dopo tale periodo transitorio nel rispetto delle condizioni appena enunciate, dal 4° trimestre 2022, le sanzioni saranno pianamente operative.

Il decreto in Gazzetta Ufficiale lo trovate qui