I nostri affiliati ottengono il riconoscimento del CONI e del RUNTS info@libertasvda.com

Sei istruttori del Cai di Faenza sono stati condannati per la valanga che, a Pila, uccise 2 scialpinisti - Libertas Valle d'Aosta

  • Home
  • Sei istruttori del Cai di Faenza sono stati condannati per la valanga che, a Pila, uccise 2 scialpinisti

Sei istruttori del Cai di Faenza sono stati condannati per la valanga che, a Pila, uccise 2 scialpinisti

24 Febbraio 2021 Ufficio_Comunicazioni Comments Off

 L’incidente avvenne il 7 aprile 2018, quando 21 scialpinisti furono travolti dal distacco di una placca di neve ventata.

AOSTA. Il giudice Marco Tornatore ha condannato i sei istruttori del Cai di Faenza accusati di disastro e omicidio colposi nel processo sulla morte di due scialpinisti travolti e uccisi da una valanga sul colle di Chamolé a Pila.

Vittorio Lega, 50 anni di Imola, direttore del corso di ski alp, è stato condannato a due anni; un anno e sei mesi a testa per Leopoldo Grilli, 46 anni di Imola; Alberto Assirelli, 52 anni di Ravenna; Paola Marabini, 58 anni di Faenza; Giacomo Lippera 48 anni di Chiaravalle e Matteo Manuelli 45 anni di Imola. L’accusa, rappresentata dal pm Luca Ceccanti, aveva chiesto una condanna a un anno e nove mesi di reclusione.

Vittorio Lega, 50 anni di Imola, direttore del corso di ski alp, è stato condannato a due anni; un anno e sei mesi a testa per Leopoldo Grilli, 46 anni di Imola; Alberto Assirelli, 52 anni di Ravenna; Paola Marabini, 58 anni di Faenza; Giacomo Lippera 48 anni di Chiaravalle e Matteo Manuelli 45 anni di Imola. L’accusa, rappresentata dal pm Luca Ceccanti, aveva chiesto una condanna a un anno e nove mesi di reclusione.